sabato 28 marzo 2015

Orzotto con zucchine, fiori di zucca, formaggio fresco di capra e purea di zucca

Ho voglia di risotto, una mia cara amica viene a cena, ho comprato zucca, zucchine con i loro bei fiori e ho ricevuto dal Caseificio Tomasoni degli splendidi formaggi di capra. Non mi resta che andare a casa, mettere su un bel brodo vegetale, aprire una bottiglia di vino bianco e cominciare a cucinare!
Ma apro la dispensa e scopro che il riso è finito, ne ho sì e no una porzione scarsa. La pasta non mi va, il farro ha una cottura troppo lunga, ed ecco la soluzione che fa capolino tra le varie confezioni: l'orzo!
L'orzo mi piace in tutti i modi, nelle zuppe, nelle insalate in questa variante particolarmente appetitosa, l'orzotto. 
Il procedimento è molto semplice, io lo realizzo esattamente come fare per un risotto, solo che al posto del riso uso orzo. 
Per questa ricetta ho deciso di utilizzare Soffio di Capra, un formaggio cremoso, simile alla ricotta, a base di latte di crema, con una delicatissima nota acidula che ben si abbina alla dolcezza della zucca e della zucchina. Inutile dire che è perfetto anche da solo su una bella fetta di pane o focaccia, ma io l'ho voluto utilizzare per "impreziosire" questa semplicissima preparazione.

Ingredienti per 2 persona

una tazza abbondante di orzo
mezza cipolla
3 zucchine medie
5 o 6 fiori di zucchina
un pezzetto di zucca (circa 300 g, sono andata a occhio)
3 cucchiai di Soffio di Capra
1 cucchiaio d'olio
brodo vegetale bollente qb

Preparazione
1. Lavate e mondate tutte le verdure. Tagliate le zucchine a tocchetti (la grandezza dipende dal risultato che volete ottenere, più grandi se le volete integre nell'orzotto, più piccole se preferite che quasi si sfaldino), così come la zucca e i fiori di zucca a striscoline non troppo fini.

2. In una casseruola con poca acqua mettete la zucca e fate cuocere finché non sarà morbidissima. Frullate per ottenere una purea, aggiungendo un pizzichino di sale.

3. In un'altra pentola dai bordi alti fate soffriggere la cipolla nell'olio fino a che sarà imbiondita. Unite le zucchine e fate saltare a fuoco alto per qualche minuto. Unite l'orzo e fare tostare. Sfumate con vino bianco. Una volta evaporato il vino aggiungete il brodo un mestolo alla volta. passati circa 15 minuti unite i fiori di zucca e terminate la cottura (altri 5 minuti circa). Aggiustate di sale e pepe e, a fuoco spento unite un cucchiaio di Soffio di Capra, mescolate delicatamente e lasciate riposare in pentola un paio di minuti. 

4. Impiattate l'orzotto, aggiungendo al centro del piatto un cucchiaio di purea di zucca e una quenelle di Soffio di Capra. Servite e gustate. Io l'ho adorato. 

Quindi, provate questa ricetta o adattatela  agli ingredienti che preferite, trattando l'orzo esattamente come un riso, io nel frattempo provo gli altri prodotti inviatimi da Formaggi Tomasoni e vi aggiorno! 

1 commento: