giovedì 7 novembre 2013

Gli insoliti abbinamenti: una serata di cioccolata e vino a Laticastelli

Nasce così, per caso e per passione, durante una serata a base di pizza e vino rosso, l'idea di questo incontro tra amici in un luogo da favola.
Siamo a Laticastelli, relais a due passi da Siena, un piccolo borgo in pietra trasformato in luogo di vacanza e benessere; organizza il tutto, e ci accoglie tra le antiche mura Simone Carlotti, responsabile della bella enoteca.




Così, un po' per gioco, un po' per voglia di sperimentare degustiamo insieme ad amici blogger (La finestra di Stefania e Marco Cibus Faber) e sommelier Ais Barbara Bonaccini, vini in abbinamento a cioccolati di Domori.
Abbiamo scelto di non seguire il classico abbinamento vino passito (come Vin Santo) e cioccolato, ma di osare con dei rossi toscani, da Montalcino al Chianti Classico, passando per Montepulciano. Assaggiamo un Galgano di Montesiepi 2009, un Nobile di Montepulciano 2008 Palazzo Vecchio, un Rosso di Montalcino 2011 Mastrojanni, un Le voliere 2004 di Castello di Modanella e un Chianti Classico Riserva Fèlsina 2008 con  i cioccolati Sambirano Madagascar, Teyuna Colombia, Sur del Lago Venezuela, Arriba Ecuador e Jasmine al cacao Criollo Canoabo e tè verde al gelsomino, tutti al 70% di cacao.

Degustazione impegnativa, interessante, molto dibattuta e commentata. I cioccolati hanno un carattere deciso e ognuno si differenzia per profumi e aromi. La cioccolata va sciolta lentamente sul palato e ognuna sprigiona sensazioni diverse all'assaggio dei vini.





La serata termina in una bellissima sala di Laticastelli, davanti a un grandissimo camino, e a un piatto di risotto al caprino e melanzane preparato dallo "cheffe" Marco Cibus Faber, con la promessa di ritrovarci al più presto per altre degustazioni e cene a tante mani!

5 commenti: