domenica 2 giugno 2013

Sammontana: la Storia di un sorriso.. al gelato

Qual è l’alimento più amato d’estate? ( e io aggiungerei a partire dalla primavera?)
Il GELATO. Mi sembra ovvio.
In Italia gelato fa rima con Sammontana, e dato che ho avuto l’occasione di conoscere meglio questo prodotto durante il Festival del gelato a Firenze, ve ne parlo molto volentieri.
L’incontro con la Sammontana e con Leonardo Bagnoli avviene in Piazza delle Repubblica a Firenze, dove è allestito il villaggio Sammontana. Cominciamo bene perché abbiamo l’opportunità di assaggiare un gusto  nuovo, creato appositamente per l’occasione: gelato ai cantucci e vin santo. Veri cantucci a pezzettoni e variegatura al vin santo. Ottimo.

Leonardo ci racconta la storia della sua famiglia e di come siano diventati gelatai, di come è nata un’azienda toscana che tutti conoscono e apprezzano. Tutta questa bella storia, è raccontata da un cortometraggio, La storia di un sorriso, di  Virgilio Villoresi, artista contemporaneo e videomaker di successo, che, attraverso 3550 immagini in sequenza (stop motion) narra poeticamente la favola Sammontana. Noi l’abbiamo visto in anteprima in Piazza della Repubblica, voi potete trovarlo a questo link: 

Ma non è finita qui: in ogni campo c’è sempre maggiore attenzione all’ecosostenibilità e al riciclo. Il progetto Sammontana è questo: Lunga Vita al Barattolino.


 Una volta finito il gelato, che fare del barattolino? Perché non conservarlo e dargli appunto una nuova, lunga vita? Tutte le idee per il riutilizzo, le fotografie con le proposte degli amanti del barattolino vengono pubblicate in questo album su facebook https://www.facebook.com/media/set/?set=a.623171987711791.1073741827.214530628575931&type=3  e potete ritrovarle anche su Instagram seguendo l’hashtag #LungaVitaAlBarattolino. Ne volete sapere di più? Tutte le info qui: http://www.sammontana.it/#notizie-e-eventi/news/id=468. E la prossima volta che terminate un barattolino, ingegnatevi un pochino! (e scusate per la rima).


Io ho passato una bellissima giornata con tante amiche a gustare gelati nella sempre bella Firenze, scoprendo cose nuove di una delle aziende italiane più famose, che tutti “abbiamo in casa” ma di cui  magari non ci siamo mai chiesti come dove e perché sia nata.

3 commenti: