martedì 17 ottobre 2017

BANANA BREAD CON NOCI CROCCANTI - La ricetta di CupcakeJemma

Un giorno sicuramente tornerò a Londra, e quel giorno sicuramente passerò da Soho, solo ed esclusivamente per un motivo: andare a trovare Jemma, del canale YouTube CupcakeJemma. Lei è una delle mie youtuber preferite e a Londra (1 Kingly Court Carnaby) ha la sua bakery. E io un giorno andrò da lei e assaggerò tutti i suoi cupcake, tutti i suoi biscotti, tutte le sue tortine. 
Intanto però quello che posso fare è provare le sue ricette. 
Questo è per l'appunto il suo Crunchy Pecan Banana Bread, al posto delle noci peacan, introvabile alla Coop di Siena, ho usato noci normali, il risultato è comunque garantito!
Ecco il video


Ingredienti 
190g farina 00
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di cannella
1 pizzico di chidi di garofano macinati
150g burro a temperatura ambiente
100g zucchero (bianco o di canna)
40 g di zucchero di canna integrale
2 banane grandi molto mature
1 cucchiaino di vaniglia
2 uova grandi
1 cucchiano di zucchero
1/2 cucchiaino di cannella
60 g di noci pecan (o normali)


Procedimento
1. Con una forchetta schiacciate le banane in una ciotolina. Tenere da parte. 
2. In un altro contenitore sbattete il burro morbido con gli zuccheri e un pizzico di sale. Unite un uovo alla volta, fino a che saranno incorporati. 
3. Aggiungete poi le banane e le spezie, e da ultimo la farina setacciata con il bicarbonato. 
4. Versate il composto in uno stampo da plum cake foderato di carta forno. Distribuite le noci sul dolce e spolverizzate poi il tutto con dello zucchero mescolato alla cannella. 
5.Cuocete in forno caldo a 170°C per 40-45 minuti.  


 

domenica 27 agosto 2017

SCAIOZZI - i biscotti salentini al cioccolato, una ricetta di famiglia

Gli Scaiozzi sono un dolce tipico salentino, a base di ingredenti molto semplici ma che ne fanno un biscotto ricco e molto amato. Per me hanno il sapore delle estati passate in Puglia al mare, a Lido Marini, sono biscotti friabili e allo stesso tempo morbidi, si sciolgono in bocca e hanno un profumo molto intenso di spezie e cioccolato.
Questa è una ricetta di famiglia, che, come tutte le ricetta di famiglia, passa di generazione in generazione su foglietti scritti a mano. Gli scaiozzi nella fotografie non li ho fatti io, ma mia zia Franca (qui la ricetta della sua focaccia pugliese alle cipolle), io ho solo testato che fossero venuti bene, e naturalmente ho testato e ritestato più e più volte per esserne totalmente certa. 

Le quantità sono notevoli, potete naturalmente dimezzare tutte le dosi degli ingredienti per ottenere meno biscotti. 

Ingredienti
1 kg di farina

200 g di zucchero
2 tazzine da caffè di olio di oliva
2 bustine di ammoniaca per dolci (40 g in tutto) diluita in mezza tazzina di latte caldo (non bollente)
1/2 bustina di lievito per dolci
150 g di mandorle pelate, tostate e tritate non troppo finemente (a granella diciamo, non farina)
100 g di cioccolato fondente tagliato al coltello
2 uova
1/2 cucchiaino da caffè di polvere di chiodi di garofano
1/2 cucchiaio da minestra di cannella in polvere
70 g di cacao amaro in polvere
latte all'occorrenza 

Per la glassa al cacao (scileppo)
una tazza di acqua (circa 250 g)
1 kg di zucchero
2 cucchiai di cacao amaro in polvere

 
Procedimento

1. Su una spianatoia ampia o in una ciotola molto capiente mescolare tutti gli ingredienti, dopo aver setacciato farina e cacao, e impastare fino a ottenere un composto da biscotti, liscio e omogeneo. Aiutarsi con un goccino di latte via via se l'impasto non dovesse risultare sufficientemente compatto. 
Lasciar riposare l'impasto per mezz'ora circa.
2. Stendere l'impasto in una sfoglia di circa mezzo centimetro e ricavare con un coltello, o con la rotella, dei rombi di dimensioni anche diverse, non troppo perfetti.
3. Infornare i biscotti a 180° C per 7 minuti circa.
4. Preparate la glassa unendo in una casseruola capiente l'acqua e lo zucchero, mescolare bene e poi unire, setacciandolo, anche il cacao. Portate sul fuoco e fate bollire finché la quantità di liquido sarà diminuita e il composto risulterà abbastanza denso da velare bene i biscotti. Tuffate gli scaiozzi nella glassa, una volta ben ricoperti poggiateli sulla carta forno finché non saranno asciutti. 

Torre Pali, Salve
Piscine naturali di Marina di Serra


A Lido Marini con mio papà Antonio e qualche anno dopo a Taranto con mio nonno Domenico

Al mare, qualche anno fa, da sinistra mia nonna Giuseppina, la zia Franca, autrice degli scaiozzi, le mie cugine Antonietta e Lucia, mio fratello Davide e mia mamma Laudonia

domenica 6 agosto 2017

Lemon Curd

Non so quanti di voi amino il limone e le creme al limone, io ho scoperto che lo adoro, soprattutto in combinazione a burro e vaniglia (lo so, comincio a essere noiosa e ripetitiva).
Il lemon curd è una crema di origine inglese, perfetta per farcire tartellette, crostate, torte di ogni tipo e genere ma anche spalmata sul pane tostato, e la si può conservare a lungo se ben confezionata nei barattolini di vetro.
Io l'ho usata (quella che sono riuscita a non sbaffarmi a cucchiaiate) per farcire una torta al limone che faccio da quando vado alle scuole medie (la ricetta è della zia Franca, la zia della Focaccia pugliese alle cipolle per intenderci), con base di fette biscottate che vi farò presto trovare su questi schermi, ma ripeto anche servita in un bicchierino con un ciuffetto di panna sarebbe perfetta.
Ecco la videoricetta:
 


Ingredienti
3 uova intere
2 tuorli
la buccia grattuggiata di 1 limone
110 ml di succo di limone (3 limoni circa)
110 g di zucchero semolato
60 g di burro freddo a dadini
i semi di mezza bacca di vaniglia (questo a discrezione, io non ho potuto rinunciare alla vaniglia)



Procedimento

1. In una pentola unite il succo di limone, la buccia grattugiata, le uova intere e i tuorli, e lo zucchero. Mescolate bene il tutto e fate cuocere a bagno maria alcuni minuti, fino a che la crema si sarà addensata.
2. Togliete da fuoco e unite i cubetti di burro e la vaniglia. Passate la crema al setaccio, così diventerà vellutata e liscia. Ponete in una ciotola di vetro e fate freddare coperta di pellicola trasparente.



venerdì 21 luglio 2017

ECLAIR CIOCCOLATO E FRAGOLE

Da tanto tempo avevo voglia di provare a fare gli éclair, e così, approfittando di un week end piovoso, ho acceso il forno e via. Pensavo fosse più complicato, temevo che in cottura potessero sgonfiarsi al solo guardarli, ma invece, complice forse la fortuna del principiante, sono venuti proprio come volevo, al primo tentativo. 
Ovviamente potete usare questo impasto anche per realizzare i bignet! A voi la scelta.

Ecco la videoricetta e di seguito il procedimento, passo passo.


 Ingredienti per circa 10 éclair
65 g di farina 00
50 g di burro
100 ml di acqua
3 g di zucchero
2 uova

Per la crema al cacao
1 e 1/2 cucchiaio di cacao amaro
150 ml di latte
15 g di farina
1 tuorlo
50 g di zucchero
Fragole qb
 

Procedimento
1. In un pentolino mettete l'acqua lo zucchero e il burro. Appena bolle, togliete dal fuoco, e versate in una volta la farina, riportate sul fuoco e mescolate con un cucchiaio di legno fino a che non si formerà una palle di impasto che si stacca facilmente dalla pentola.
2. Mettete l'impasto in una ciotola capiente e fate freddare.
3. Quando sarà a temperatura ambiente unite un uovo alla volta e incorporatelo all'impasto. Io preferisco usare la frusta inizialmente e poi il cucchiaio di legno.
4. Trasferite il composto, che avrà la consistenza di una crema densa, in una sac a poche, con beccuccio a stella o liscio. Sulla teglia del forno, foderata con carta forno, formate dei cilindri di circa 10/12 cm ben distanziati tra loro.
5. Cuocete a 180° C (forno caldo, statico), per 30 minuti circa. A fine cottura lasciate la teglia in forno ma aprite lo sportello.


 
Per la crema
1. In una ciotola sbattete tuorlo e zucchero, ottenuta una crema chiara aggiungere cacao e farina. A parte fate scaldare il latte.
2. Versate il latte (caldo, ma non bollente) sul composto a filo e mescolate bene con una frusta.
3. Portate la crema a cottura a bagno maria fino a ottenere una consistenza piuttosto densa. A piacere potete aggiungere una noce di burro e delle gocce di ciccolato.
4. Fate sciogliere del cioccolato fondente e tuffateci dentro la parte superiore degli eclair, poi decorate con le fragole fresche.

lunedì 10 luglio 2017

Torretta tricolore ai lamponi crema al formaggio e ananas

Un contest, 10 squadre, 30 blogger, 10 sous chef, un'azienda, Inalpi, che dagli anni '60 produce in Piemonte latte, burro, formaggio

Il mio team è formato da Lisa, alias Mum Cake Frelis, che ha realizzato un delizioso antipasto, Viviana, di Cosa Ti preparo per cena?, che ha pensato al secondo, e il sous chef Matteo Marini a cui è stato affidato il primo piatto. Il tutto declinato in veste tricolore, ispirate proprio dal piatto di Matteo. Rosso bianco e verde tornano infatti in ogni piatto del menu, una specie di "tema nel tema".

Ma veniamo a noi. 

Qui vi propongo una semplice ricetta, come sempre, a base di burro e frutti rossi, vaniglia limone e ananas, delle piccole tortine farcite con una crema al burro e formaggio fresco spalmabile, il dolce che si contrappone all'asprigno della frutta fresca e ti invoglia a un'altra cucchiaiata. 

Ecco la Videoricetta, e di seguito tutto descritto passo passo!

 
Ingredienti
  • 180 g farina 00
  • 50 g frumina
  • 100 g burro Inalpi fuso
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 150 g zucchero
  • 2 uova grandi
  • i semi di mezza bacca di vaniglia
  • la buccia grattugiata di mezzo limone
  • 240 ml di latticello (se non lo trovate, unite in parti uguali yogurt e latte e un cucchiaino di succo di limone, lasciate riposare 10 minuti. Non è la stessa cosa, ma funziona!)
  • una tazzina di succo di ananas al naturale
  • lamponi/fragole qb
Per il frosting
  • 250 g di formaggio fresco spalmabile a temperatura ambiente
  • 115 g di burro inalpi a temperatura ambiente 
  • 120 g di zucchero a velo
  • i semi di mezza bacca di vaniglia
  • per ottenere il colore verde 1 cucchiaino di clorofilla di menta
Procedimento

1. In una ampia ciotola montate le uova con lo zucchero e un pizzico di sale. Ottenuta una crema chiara e spumosa, aggiungete a cucchiaiate le farine precedentemente setacciate con il lievito e alternate l'aggiunta del latticello. Unite anche vaniglia e buccia di limone grattugiata.
2. Aggiungete al composto il burro fuso ma non caldo, e amalgamate bene il tutto. 
3. Foderate una leccarda con carta forno, versate il composto e distribuitelo uniformemente sulla teglia. Infornate a forno già caldo (180°) per 20 minuti circa, o finché uno stuzzicadenti inserito nel centro del dolce non esca pulito e asciutto. Sfornate e lasciate freddare completamente. 



Per il frosting
1. Montate il formaggio fresco a temperatura ambiente con il burro morbido per un minuto. Unite la vaniglia e lo zucchero a velo setacciato. Continuate a montare per alcuni minuti fino a ottenere una crema molto soffice e voluminosa (ma non esagerate per non far "impazzire" il tutto.)
2. Dividete la crema in due ciotoline, e aggiungete a una delle due il cucchiaino clorofilla di menta
3. Lasciate in frigorifero fino al momento dell'utilizzo. 



Componete il dolce
1. Con un coppapasta circolare tagliate i dische dello spessore che preferite. io ho scelto di fare delle monoporzioni. 
2. Mettere la creme in due sac a poche con il beccuccio che preferite. Bagnate leggermente una base con del succo di ananas (io ho usato quello della frutta in lattina, al naturale, se volete un gusto più dolce fate bollire una tazza di acqua con un cucchiaio di zucchero e unitevi poi il succo naturale di ananas, fate freddare e usate), poi distribuitevi sopra la crema verde. Coprite con il secondo disco di torta, bagnate con il succo e farcite con la crema bianca che decorerete con i lamponi o le fragole.
Tutto qui, semplice ma d'effetto!

L'hashtag è #SarannoFamosiConInalpi, scoprite le ricette qui, e provatele tutte (ma soprattutto quelle della mia squadra!).







martedì 7 marzo 2017

Un classico: BLUEBERRY MUFFIN CON BUTTERMILCH - Muffin ai mirtilli con latticello




Un classico molto classico, ma che a me piace molto. Perfetto per la colazione, ma non ne basterà uno solo. 

Ho usato il latticello, ingrediente eccezionale per ottenere dolci soffici e allo stesso tempo non secchi, ma belli morbidi. Non è facilissimo da trovare, potete sostituirlo con la stessa quantità di latte a cui avrete aggiunto un cucchiao di succo di limone, oppure prendete metà della dose indicata di latte e unitela all'altrà metà di yogurt. O, ancora più semplicemente sostituitelo con lo yogurt. 
Potete sostituire i mirtilli con qualsiasi altro frutto, dalle fragole, ai frutti di bosco eccetera, ma se siete nostalgici di Starbucks, provate questi con un bel cappuccino. 


Ingredienti per 12 muffin
  • 200 g farina 
  • 80 g frumina
  • una bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 200 g zucchero
  • 2 uova
  • 240 ml latticello
  • 120 ml olio di riso 
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 225 g mirtilli freschi
  • la buccia grattugiata di un limone o di un arancio
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna


1. Unite tutte le farine allo zucchero e alla polvere di vaniglia. 
2. In una ciotola capiente unite tutti i liquidi, quindi le uova, il latticello e l'olio. Sbattete bene per amalgamare il tutto. Aggiungete anche la buccia di limone grattugiata. 
3. Setacciate le farine in un secondo recipiente e versate delicatamente il liquido, amalgamando il tutto.
4. Da ultimo unite anche i mirtilli, lasciandone da parte una manciata. 

5. Distribuite l'impasto nei pirtottini di carta, disponete per ogni muffin un paio di mirtilli sulla superficie, insieme a un pizzico di zucchero di canna. 
6. Preriscaldate il forno a 200°C, informate i muffin e abbassate la temperatura a 180°C. Fate cuocere circa 20-25 minuti.


 
 

venerdì 3 febbraio 2017

Cheese Cake arancia e cioccolato

Cheese cake da compleanno. Ovvero ESAGERATA.
Per renderla più scenica di una "semplice" cheese cake ho voluto decorarla con delle ganache, al cioccolato bianco, aromatizzato all'arancia, e cioccolato fondente.
Per una occasione "qualsiasi", potete tranquillamente fermarvi prima, e decorarla con della marmellata di arance o fette di arancia caramellata.

Ecco la videoricetta

 





Per una teglia apribile di 20 cm di diametro

Ingredienti
300 g di biscotti Oreo o Ringo
100 g di burro fuso
700 g di formaggio fresco spalmabile
150 g di yougurt greco bianco
100  ml di panna fresca
100 g di panna acida
4 uova
3 arance
80 g di zucchero
1 cucchiaio di zucchero a velo
1/2 bacca di vaniglia
1 cucchiaio di maizena

per le ganache
200 g di cioccolato fondente + 200 ml di panna fresca bollente
200 g di cioccolato bianco + 100 ml di panna fresca bollente + la buccia grattugiata di 1/2 arancio
(+ a piacere colorante arancione)
decorazioni varie






Procedimento
1. Tritare finemente gli oreo, usando un frullatore o mettendoli in un sacchetto per il freezer e sbricolarli con in mattarello. Unire alle briciole il burro fuso, mescolate fino a ottenere una consistenza di sabbia bagnata.

2. Foderate la base di una teglia da 20 cm di carta forno e spennelate il bordo con del burro. Distribuite il composto di biscotti sulle pareti della teglia, premendo bene perchè si compatti e fate lo stesso con la base. Mettete in frigo per un'ora o in freezer per 30 minuti.

3. Preparate la crema per la cheese cake: unite in una ciotola capiente il formaggio (a temperatura ambiente!), lo zucchero, yogurt greco, panna acida e panna liquida. Vaniglia e la buccia grattugiata di due arance. Mescolate bene. Aggiungete poi il succo di una arancia e un uovo alla volta, incorporando bene il tutto. A questo punto aggiungete un cucchiaio di maizena. 

4. Otterrete una crema liscia. Versate sulla base di biscotto e infornate a 160° per circa un'ora. Abbiate cura di inserire nel forno anche una teglia con dell'acqua così da ottenere una cottura a bagno maria che permetterà alla torta di rimanere morbida e cremosa. Al momento di sfornarla il centro della torta dovrà essere ancora "traballante", si solificherà raffreddando.

 
5. Preparate le ganache: fate scaldare 150 ml di panna fino quasi a sobbollire e versatela sulla cioccolata bianca tritata a cui avrete aggiunto anche la buccia grattugiata di mezza arancia. Lasciare riposare alcuni istanti poi mescolate bene fino a ottenere una consistenza liscia e senza grumi. Aggiungete un paio di gocce di colorante arancione.
Fate lo stesso con la cioccolata fondente su cui verserete 200 ml di panna bollente. Lasciate freddare e solidificare (anche in frigo per una mezzora) poi montate entrambe le ganache con le fruste. 

6. Tagliate alcune fette di arancia e fate cuocere a fuoco alto per un paio di minuti con 2 cucchiai di zucchero. Quando le arance di saranno caramellizzate disponetele sulla torta con il loro sughino. Potete saltare questo passaggio distribuendo sulla torta un cucchiaio o due di marmellata di arance scaldata. 

7. Siamo alla decorazione. Mettete le ganache montate in due sac a poche e decorate la torta secondo la vostra fantasia. Lasciatela poi in frigo alcune ore o tutta la notte. Tiratela fuori dal frigo 15 minuti prima di servirla (o a vostro gusto, a me niente piace freddo freddo da frigo).

mercoledì 14 dicembre 2016

Muffin alla zucca con speck e asiago



Brunch.
Pancakes, uova strappazzate cappuccinoe naturlamente muffin!
Ma stavolta, incredibile ma vero, non dolci, bensì salati. Sempre molto "carichi", come la maggior parte delle mie ricette, e modificabili facilmente secondo i propri gusti. 

Con queste dosi io ho fatto 6 muffin, di dimensioni piuttosto notevoli, quindi, se siete un po' più morigerati di me, potete ottenerne anche 8 o più. 


Ingredienti

100 g farina 00

50 g frumina

50 g farina di avena

Mezzo cucchiaino di bicarbonato

1 cucchiaino di aceto di mele

50 g ricotta fresca

1 tazzina di olio di riso (o olio vegetale a piaccere)

200 g di purea di zucca

3 cucchiai di parmigiano grattugiato

Speck e asiago a cubetti quanto basta (al vostro gusto)

2 uova

Sale e pepe qb

Una manciata di semi di zucca

Procedimento
 
1.       In una ciotola ampia sbattere le uova con un pizzico di sale. Aggiungere la ricotta, il pepe e amalgamare bene.

2.       Unire la purea di zucca e il parmigiano. Dopo aver mescolato il tutto aggiungere le farine e il bicarbonato, seguito dal cucchiaino di aceto.

3.       Aggiungere anche lo speck e il formaggio a dadini.

4.       Dividere l’impasto negli stampini da muffin e distribuire sopra a piacere un piccolo pezzettino di burro e i semi di zucca.

5.       Infornare a forno già caldo (180°C) per 20 minuti. Servire preferibilmete tiepidi. 

giovedì 27 ottobre 2016

TORTA AI DUE CIOCCOLATI (bianco e fondente) E LAMPONI

Questa è una torta da compleanno, da grande occasione, insomma per una festa importante. Oppure per tutti i giorni se vi volete particolarmente bene!
Cioccolato bianco, ciocciolato fondente e lamponi. Chili e chili di calorie a fetta, chili e chili di felicità a ogni forchettata. 



Ingredienti
6uova
200 g di zucchero
mezza bacca di vaniglia
200 g di farina
1 cucchiaio di cacao amaro abbondante
per il ripieno
ganache di cioccolato bianco
250 g di cioccolato bianco
250 ml di panna fresca
3 vaschette di lamponi
3 cucchiai di zucchero
gocce di cioccolato bianco a piacere
ganache di cioccolato fondente
250 g di cioccolato fondete
250 ml di panna fresca

Bagna di vaniglia
100 ml di acqua
100 gr di zucchero
mezza bacca di vaniglia

Procedimento:

1. Con delle fruste elettriche sbattete per alcuni minuti i tuorli con metà dello zucchero, incorporando aria e fino a ottenere una crema gonfia e uniforme.

2. Montate a neve ben ferma anche i bianchi con un pizzico di sale e lo zucchero restante. 

3. Unite i bianchi ai rossi mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Unite la vaniglia es ettaciate nel composto le farine e il cacao.

4. Foderate una teglia con bordo apribile o della forma che preferite con della carta forno e infornate a 180 °C per mezz'ora circa. Lasciate raffreddare completamente il dolce (consiglio di farcirlo il giorno dopo la cottura).


5. Preparate la ganache di cioccolato bianco. Riscaldate la panna, quando è sul punto di bollire spegnere il fuoco e versarla sulla cioccolata fatta a pezzetti. Lasciate riposare un paio di minuti e poi mescolate bene fino a ottenere una crema liscia. Far freddare a temperatura ambiente e poi mettere in frigo per circa un'ora fino a ottenere una crema spalmabile densa.

6. Ripetete lo stesso procedimento con la cioccolata fondente.

7. Selezionare una 15 di bei lamponi da tenere come decorazione. Mettere gli altri in un pentolino, aggiungete lo zucchero e un goccino di acqua. Far cuocere pochi minuti fino a ottenere un bel sughetto. Tagliate la torta in due e bagnate la base con questo succo. 

8. Con una frusta elettrica montate la ganache di cioccolato bianco. Aggiungete al composto montato i lamponi cotti.  A piacere unire anche una manciata di gocce di cioccolato bianco. Distriuite la ganache sulla base della torta.

9. Ricomponete la torta con la parte superiore

10. Preparate la bagna di vaniglia facendo bollire e ridurre l'acqua con lo zucchero e i semi della bacca di vaniglia. Con questa bagnate la superficie della torta. 

11. Montate anche la ganache di cioccolato fondente e coprite la torta. Decorate coi lamponi freschi rimanenti.    

 

mercoledì 26 ottobre 2016

CIAMBELLINE: LA RICETTA DI BETTA

Molti anni fa la mia amica Betta mi fece assaggiare i suoi ciambellini. Da allora, ogni carnevale, le ho chiesto di rifarmeli, finché, finalmente quest'anno mi ha proposto di andare a casa sua e farli insieme. Io ho subito approfittato dell'occasione per portare con me la videocamera e riprendere tutto. 


Questi ciambellini sono quanto di più semplice, classico e delizioso ci sia, e quella sera ho perso il conto di quanti ne ho mangiati. 
Ecco la videoricetta e di seguito il procedimento, passo passo!



Per 50 ciambellini
1 etto burro fuso
1 etto zucchero
1 uovo
250 ml acqua tiepida
1/2 kilo farina
15 g lievito di birra
pizzico di sale

1. Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida. Setacciare la farina nella ciotola,  unire lo zucchero, un pizzico di sale, l'uovo, il burro e cominciamo a lavorare, aggiungendo poco a poco con il lievito. 
Impastare energicamente per una decina di minuti. L'impasto sarà colloso. Lasciar lievitare almeno 12 ore coperto e al riparo.
2. Stendere l'impasto su un piano infarinato con un mattarello fino a raggiungere circa mezzo cm di altezza. Con un tagliabiscotti tagliare dei dischi di pasta e con uno molto piccolo fare un buchino al centro di ogni disco.
 

3. Lasciar riposare un'altra mezz'ora i ciambellini su un canovaccio infarinato. 

 
4.Friggerli poi in olio bollente finché saranno dorati. ancora caldi passarli nello zucchero su ambo i lati. Caldi sono incredibili.